Non esistono libri morali o immorali. I libri sono scritti bene o scritti male. Questo è tutto.Oscar Wilde
Éntula

Notizie



Categoria Personaggi


Il Bibliotecarro

bibliotecarroAntonio La Cava di Ferrandina (Matera), per 42 anni maestro delle elementari, ha comprato un’Ape usata, l’ha modificata, l’ha riempita di libri e l’ha chiamata Biblio-moto-carro. Tutte le settimane gira i paesini della Basilicata e si fa annunciare dal suono di un organetto. Nelle piazze lo aspettano i bambini.

Visualizza

L'importanza di chiamarsi Sergio

Tutti pazzi per Sergio Atzeni? Parrebbe proprio di sì. Lo scrittore precocemente scomparso nel 1995 rimane uno dei più amati e citati dai lettori e dagli autori sardi, ma intorno alle sue opere negli ultimi anni si è sviluppato anche un vero e proprio culto popolare. La compagnia Figli d'Arte Medas porta in giro da anni dei monologhi tratti da tutti i suoi libri. Gli scrittori lo indicano come fonte di ispirazione. Gli indipendentisti lo considerano padre nobile del sentimento della sardità riconciliata.

Visualizza