Nessun vascello c'è che, come un libro, possa portarci in contrade lontane.Dickinson Emily
Éntula

Come votare Lìberos al bando Che Fare

Lìberos ha superato la prima selezione degli oltre 500 progetti nel concorso "CHE–FARE" indetto dall'associazione Doppiozero che premierà l’unico vincitore con la somma di 100mila euro da investire interamente in cultura.

Per entrare tra i primi 5 finalisti occorrono i voti di tutti! Infatti in questa seconda fase dobbiamo dimostrare di essere impattanti e radicati sul territorio di riferimento e di poter arrivare ad un numero molto elevato di persone. Solo i 5 progetti più votati passeranno alla terza ed ultima fase, quella della selezione da parte di una giuria tecnica. Per votare entra nel sito www.che-fare.com e selezione il progetto Lìberos scorrendo tra tutti i 32 progetti, oppure seleziona il nr. 24 dalla ghiera centrale. Si aprirà la pagina di Liberos.

Sulla sinistra troverai il pulsante "vota" e cliccandolo si aprirà una pagina dove per autenticarti nel sito potrai usare Facebook (metodo più veloce) oppure dovrai compilare nome, cognome, indirizzo mail e username e password. Username e Password potete immetterle a vostra scelta, l'indirizzo mail deve essere quello reale poiché per garantire la correttezza delle votazione e assicurarsi che un individuo corrisponda ad un solo voto, arriverà a quell'indirizzo una mail con un link. Dovrete cliccare su quel link che vi ricondurrà al sito di Che Fare, ritornare alla pagina del progetto Lìberos e finalmente votare cliccando il pulsante "vota" 1 sola volta (cliccandolo più volte annullereste il voto).
Chi è iscritto a Facebook invece si potrà loggare nel suo account, evitando la procedura della mail e votando più velocemente. Vi verrà richiesto di autorizzare l'applicazione per autenticarvi cliccando sul pulsante "vai all'applicazione", una volta fatto potete tornare alla pagina dove premere il pulsante "vota".

Dai forza al progetto che in Sardegna sta mettendo  in rete scrittori, librai, bibliotecari, editori, agenti letterari, associazioni culturali, festival che lavorano per promuovere la  lettura e la crescita socio-culturale della nostra terra.
100mila euro per la cultura in Sardegna dipendono anche da te!
 
Vota e condividi