Leggo per legittima difesa.Woody Allen
Éntula

Riflessioni utili

Il futuro dei libri: beni comuni nel mondo digitale

Rilanciamo qui, perché il tema ci è molto caro, una riflessione del Ministro per i Beni, le attività culturali e il turismo tratta dal sito www.massimobray.it.

Il tema che proverò ad affrontare è, a mio parere, uno dei più importanti tra quelli che si pongono oggi all’attenzione di chi si occupa di libri, di editoria e in generale di cultura. L’avvento delle nuove tecnologie e dei nuovi media, la cosiddetta rivoluzione digitale, ha trasformato e sta trasformando in profondità le nostre esistenze. Questo – al di là dell’ovvio apprezzamento nei confronti delle straordinarie opportunità che ci vengono offerte da quello che rappresenta comunque un oggettivo ampiamento di orizzonti – deve indurci a interrogarci su che cosa tali cambiamenti possano significare o comportare, e su come noi possiamo confrontarci con i nuovi strumenti in modo consapevole e cercando di far sì che il ‘nuovo’ non sostituisca, bensì ‘affianchi’ il “vecchio”: ampliando quindi, e non – indirettamente – riducendo lo spettro delle possibilità.