Un libro è un giardino che puoi custodire in tasca.Proverbio cinese
Éntula

La profashionista

Il tailleur nero chiama storie di colore

tailleurLa cosa chiamata tailleur è una entità nebulosa nell'armadio di una donna. Può indicare gonna a tubino e giacca doppiopetto, ma anche pantaloni a zampa e giacca con revers, oppure shorts in lana pied-de-poule e giacchino corto: l'unica cosa stabile è che i due pezzi che lo compongono sono solitamente coordinati. Il classico tailleur nero, nelle due varianti gonna o pantalone, è presente in tutti i guardaroba anche in più modelli, dei quali il primo è stato comprato in genere per il giorno della laurea. I due pezzi, usati separatamente con altri capi, si riveleranno poi formidabili passpartout, ma usati insieme con qualche intelligente variante d'accessorio avranno il potere di farvi sembrare sia ambigua e sexy come Maggie Gyllenhall in Secretary che stronza come la Sigurney Weaver di Una donna in carriera: comunque mai innocua. E' un capo perfetto per un colloquio di lavoro, una cena un po' formale o una cerimonia non religiosa, ma se siete abbastanza disinvolte da sdrammatizzarlo con il complemento giusto, niente vi vieta di usare il tailleur anche in circostanze meno rigide. La differenza la faranno le scarpe e, soprattutto, il libro che ci metterete vicino.