Nessun vascello c'è che, come un libro, possa portarci in contrade lontane.Dickinson Emily
Éntula

Notizie



Notizie taggate Lettori


Stroncature: Se Scott Turow non si fida di Amazon

Amazon si compra Goodreads? Scott Turow, celebre romanziere di legal thriller, non è per nulla contento e non gliele manda a dire. “L'acquisizione di Goodreads da parte di Amazon è l'esempio perfetto di come si può costruire un moderno monopolio su internet” - ha dichiarato senza mezzi termini lo scrittore - “La chiave è eliminare o assorbire i concorrenti prima che comincino a dare veramente fastidio. Con i suoi 16 milioni di iscritti, Goodreads avrebbe facilmente potuto diventare un competitore on line nella vendita di libri o giocare un ruolo importante nell'indirizzare i suoi lettori verso altri siti d'acquisto. Amazon ha affondato quel potenziale e anche soffocato quello che stava rapidamente diventando il punto di riferimento per le migliori recensioni on line, molto più attrattivo di Amazon per chi cercava valutazioni indipendenti e discussioni sui libri. Come i pubblicitari hanno capito da tempo, la chiave per indirizzare le vendite è controllare le informazioni." Scott Turow non è un commentatore a caso, ma il presidente dell'Authors Guild, una specie di sindacato degli scrittori americani pubblicati che garantisce assistenza legale e contrattuale. È davvero così grave l'acquisizione di cui parla? Vi spieghiamo i motivi per cui lo è.
Visualizza

Ilaria Lochi, sei nostro lettore n° 5000

Cara Ilaria Lochi che ti sei registrata oggi al nostro sito, non sappiamo chi tu sia, ma grazie alla tua iscrizione la comunità on line di Lìberos ha raggiunto quota cinquemila lettori.  Abbiamo quindi deciso di farti un regalo, scegliendo te tra tutti come se tutti fossero te. Se ci scrivi all'indirizzo bonus@liberos.it, ti facciamo avere, presso il libraio o la biblioteca Lìberos più vicina a te, un pacchetto regalo con cinque libri scelti da noi, sperando che ti piacciano.

Grazie!

Visualizza

Non siamo tutti più buoni (a Natale)

Il 21 dicembre è passato e non è accaduta nessuna catastrofe a parte quelle con le quali avevamo già ampia dimestichezza. Possiamo quindi considerarci tutti dei sopravvissuti e cominciare a curarci un po' meno anche dei luoghi comuni, tipo - per stare in tema con la stagione - questa sciocchezza ricorrente che a Natale saremmo tutti più buoni. Natale è invece un'ottima occasione per essere tutti più cattivi, o almeno più sinceri di quanto riusciamo a essere normalmente durante l'anno, vittime dell'ipocrisia o del politically correct. Se durante il pranzo delle feste non potrete comunque dire alla zia Mariuccia che la sua tintura viola chiaro fa veramente schifo, potete però sfogarvi scrivendo una feroce mini stroncatura su quello che secondo voi è il libro peggiore dell'anno che va a chiudersi, e magari con quel tweet portarvi a casa 150 euro di libri gratis. Come si fa? Partecipando a Ti Stronco Con Un Tweet.

Visualizza

Buo­ne no­ti­zie per i let­to­ri Lì­be­ros!

Le sezioni del Forum di LìberosCa­ri ami­ci, do­po i pro­ble­mi tec­ni­ci che nel­le ul­ti­me set­ti­ma­ne han­no re­so ina­gi­bi­le il fo­rum dei let­to­ri, fi­nal­men­te pos­sia­mo an­nun­cia­re di aver­lo nuo­va­men­te in fun­zio­ne.

Visualizza