La cultura ha guadagnato soprattutto da quei libri con cui gli editori hanno perso.Fuller Thomas
Éntula

Notizie



Notizie taggate UNLA


Loredana Lipperini: essere a piede Lìberos

loredanalipperiniLoredana Lipperini racconta la sua esperienza di scrittore a piede Lìberos in un bellissimo post pubblicato oggi nel suo blog. Lo riproponiamo anche qui e la ringraziamo per le sue parole, che sono riuscite a cogliere perfettamente lo spirito di questo progetto.

Una delle storie racconta della festa di nozze che si tenne a San Sebastiano, quando alla rupe calcarea si arrivava via terra, perché il lago che avrebbe trasformato la rupe stessa in isolotto non esisteva ancora. E fu una festa come si deve, con i carri tirati dai buoi con i fiori fra le corna, e il coccoi de is sposus, il pane delle nozze, e i balli. Ma fu durante il ballo che un pretendente della sposa si fece avanti, dicendo che sarebbe stato lui il depositario eterno del suo amore, nonostante i vincoli del matrimonio, e fu così che lo sposo lo aggredì, e che i due, lottando, precipitarono dalla rupe. La sposa, inorridita, li seguì nel salto. Da allora, nessuno si sposa più a San Sebastiano. Un’altra delle storie è quella della lotta dei pescatori di Cabras contro le ultime baronie, e l’ha raccontata meravigliosamente Giuseppe Fiori in Baroni in laguna, e ancora Michela Murgia in Mar’e Pontis. 

Visualizza

Appuntamenti imperdibili: Scrittori a piede Lìberos: Loredana Lipperini

Locandina LIPPERINIMetti che ti arrivi sotto casa la voce radiofonica più amata dei lettori d'Italia. Metti che abbia scelto proprio  la Sardegna per presentare in anteprima il suo nuovo libro, Di mamma ce n'è più d'una (Feltrinelli). Cosa fai, te ne privi? Preceduto da Ancora dalla parte delle bambine e da Non è un paese per vecchie, il nuovo saggio di Loredana Lipperini chiude una trilogia completamente dedicata all'analisi del ruolismo sociale femminile, mettendo a fuoco la più delicata e intoccabile delle sue varianti: quella della madre. Dove e quando?

Visualizza

Appuntamenti imperdibili: Fundraising: a Oristano un corso per gli organismi che fanno promozione della lettura 

Oristano, Centro Servizi Culturali UNLA, Sala lettura, Emeroteca
Tutti a dire che i fondi pubblici non bastano più a sostenere le attività culturali, che bisogna attuare strategie di fundraising... Sì,  ma come? I Centri Servizi Culturali UNLA di Macomer Oristano, in collaborazione con il Servizio beni librari della Regione Sardegna, organizzano due seminari di aggiornamento sulle strategie e tecniche di fundraising.
Visualizza

Appuntamenti imperdibili: A Ma­co­mer se­mi­na­ri gra­tui­ti per ope­ra­to­ri cul­tu­ra­li

10947222_1530973913854581_8555634960518024065_nIl Cen­tro Ser­vi­zi Cul­tu­ra­li di Ma­co­mer in col­la­bo­ra­zio­ne con “Ome­ro. Scrit­to­ri che rac­con­ta­no li­bri” e “Li­be­ros, la co­mu­ni­tà dei let­to­ri sar­di” or­ga­niz­za tre im­por­tan­ti se­mi­na­ri de­di­ca­ti al­la let­tu­ra e de­sti­na­ti ai bi­blio­te­ca­ri, agli in­se­gnan­ti, agli ope­ra­to­ri cul­tu­ra­li e al­le as­so­cia­zio­ni.
 
Ome­ro è un cor­so di for­ma­zio­ne per in­se­gnan­ti, bi­blio­te­ca­ri e ope­ra­to­ri cul­tu­ra­li co­me non lo ave­te mai ascol­ta­to pri­ma: un mo­du­lo di­dat­ti­co in­no­va­ti­vo e tra­di­zio­na­le al tem­po stes­so, che ri­spon­de al­la con­ti­nua ri­chie­sta di stru­men­ti di ag­gior­na­men­to e di dia­lo­go tra mo­der­ni­tà e clas­si­ci.
Visualizza