Mai imprestar libri, non uno fa ritorno; i soli che ho in biblioteca sono quelli che altri mi hanno imprestato.France Anatole
Éntula

Notizie



Appuntamenti imperdibili: Paquale Chessa a piede lìberos

Locandina CHESSA“In questi sei anni di Quirinale ho potuto comprendere come il presidente della Repubblica italiana sia forse il capo di Stato europeo dotato di maggiori prerogative.” (Giorgio Napolitano - 5 luglio 2012)
Utilizzando documenti di partito, lettere, testimonianze di amici e nemici, Pasquale Chessa ricostruisce la storia del Presidente della Repubblica, "l'ultimo comunista".
Il libro, appena pubblicato da Chiarelettere, sarà presentato in un tour a piede lìberos che parte da Sassari e arriva a Cagliari passando per Nuoro. I dettagli, nel calendario eventi.
Visualizza

Partner: Bortigiadas aderisce a Lìberos

unioneIl comune di Bortigiadas ha deliberato di aderire a Lìberos. Molti amministratori ci stanno contattando per capire come possono fare lo stesso. Non è difficile: il primo atto è una delibera di adesione al circuito e al codice etico da parte dell'ente. Se sei un amministratore e vuoi saperne di più, scrivi a segreteria@liberos.it.
Visualizza

Una firma per salvare l'Archivio di Stato

ArchivioLa nuova riforma, ancora in fase di proposta, realativa agli Archivi di Stato del ministero per i Beni e le Attività Culturali, potrebbe declassare lo storico Archivio di Cagliari che verrebbe escluso dall’elenco degli Archivi nazionali con forti ricadute sul suo futuro. Mossa strana dato che la struttura fu fondata nel 1332 da Alfonso IV, re d'Aragona, e sino ad oggi era considerato fra i primi 20 istituti nazionali. Ecco perché la notizia ha subito scatenato preoccupazione ma immediatamente anche una reazione tanto da far nascere una petizione, per scongiurare il peggio, rivolta al neo ministro Massimo Bray  e al presidente del consiglio Enrico Letta.
Visualizza

Simona Atzori nell'Isola: la danza batte la disabilità

COP_atzoriCosa significa nascere senza braccia eppure diventare una libellula sul palcoscenico? Bisognerebbe chiederlo di persona a Simona Atzori, artista e ballerina, che questo venerdì, alle 20, a Serdiana ospite della Comunità La Collina di don Ettore Cannavera (località S’Otta) presenta il suo libro “Cosa ti manca per essere felice?” (Mondadori, 189 pagine, 17 euro) e domenica 2 giugno (al Teatro Massimo, di viale Trieste a Cagliari) si esibisce nell’omonimo spettacolo di danza per cui sono già andati a ruba tutti i biglietti. Ad accompagnare Simona e i ballerini del Teatro alla Scala di Milano, anche le giovani ballerine del Balletto di Cagliari diretto da Maria Plaisant e Lelle Serra.
Visualizza

Riflessioni utili: Perché per leggere alcuni contenuti occorre registrarsi?

Molte persone che vorrebbero leggere i nostri contenuti ci dicono di aver rinunciato a farlo perché occorre registrarsi. Alcuni lo percepiscono come un limite alla diffusione dei contenuti, altri come un'estorsione di dati, altri semplicemente come una perdita di tempo. Noi abbiamo ragionato a lungo prima di prendere la decisione di rendere i contenuti visibili solo agli iscritti. Quelli che seguono sono i cinque principali motivi per cui per leggere la homepage di Lìberos.it occorre registrarsi. Questo post resterà sempre in evidenza.

Visualizza

Partner: Fonni aderisce a Lìberos

unioneIl comune di Fonni ha deliberato di aderire a Lìberos. Molti amministratori ci stanno contattando per capire come possono fare lo stesso. Non è difficile: il primo atto è una delibera di adesione al circuito e al codice etico da parte dell'ente. Se sei un amministratore e vuoi saperne di più, scrivi a segreteria@liberos.it.
Visualizza

Paparazzi di librerie

La libreria in casa del lettore è il più rilevante dei mobili, oggetto di culto costante e spesso terreno di lotta feroce con le persone con le quali si divide l'abitazione, perché nessun mobile della casa ha la stessa spiccata propensione ad allargarsi a dismisura occupando tutto lo spazio vuoto disponibile. Abbiamo visto case con librerie-letto, librerie-tavolo, librerie in bagno e librerie sospese su ballatoi costruiti apposta. Abbiamo fatto conoscenza con librerie-armadio, librerie in scatola, librerie in colonna e librerie a ponte e sempre con la consapevolezza che ciascun lettore ne ha una e ne vorrebbe dieci. Ma solo in pochi arrivano a immaginare di poter essere il Fabrizio Corona delle librerie, intento a paparazzarle e cedere il servizio in esclusiva. Questo è il momento di cominciare!
Visualizza

Cose da sapere prima di comprare un libro su Amazon

Dopo la ministra francese Filippetti e le sue politiche illuminate a favore dei presidi territoriali del libro, la Francia continua a darci lezioni di senso critico su Amazon. Stavolta è stato un giornalista, il 26enne Jean-Baptiste Malet, ad andare a verificare cosa si nasconde dietro la favola del colosso delle vendite on line. Gli è venuto il sospetto che a monte del catalogo sterminato, dei prezzi stracciati, delle spedizioni in 24 ore e degli imballaggi ecofriendly potesse esserci qualcosa di più del motto da american dream: «Lavora duro, divertiti e fai la storia». Così si è fatto assumere per due settimane in uno dei magazzini francesi di Amazon, quello di Montelimar, e ha scoperto un lato oscuro di cui nessuno, per primi i clienti ben serviti, vuol conoscere la vera natura. La sua esperienza è diventata un libro purtroppo per ora edito solo in Francia -  En Amazonie, infiltré dans le meilleur des mondes - che racconta tutto quello che non sapete del colosso fondato da Jeff Bezos. Cosa rivela?

Visualizza

Come ti trasformo la chiesa in libreria

chiesa1Chiese che diventano biblioteche e edifici religiosi che ospitano librerie? In Italia sarebbe impensabile, ma nel resto d'Europa non è così folle immaginare che i luoghi di culto, sempre meno frequentati per il loro uso naturale, possano vivere nuove vite destinandosi ad altri scopi. Per le fedi è indubbiamente una dichiarazione di sconfitta trasformare in scaffali le nicchie dei santi e in teche per i libri i monumentali anfratti dell'architettura cristiana medievale; invece per le comunità religiose questo è spesso l'unico modo intelligente per salvare strutture pregevoli e antiche, ma dalla costosissima manutenzione. E' davvero una bestemmia valorizzare la loro bellezza urbanistica in altri modi, visto che nessuno ci va più a pregare? In Olanda hanno deciso di no.
Visualizza

Campo delle storie di Sàdali, un sogno in cerca di futuro

In Sardegna ci sono tre parchi letterari; uno è dedicato a Grazia Deledda, uno a Giuseppe Dessì e uno a D.H. Lawrence. L'associazione Alba Scriptorum ha fatto nascere un nuovo parco letterario in Sardegna, unico nel suo genere, che secondo noi interpreta intensamente lo spirito Lìberos. Non è infatti dedicato alla memoria di uno scrittore, ma a tutti gli scrittori del mondo, del passato e del presente e del futuro, e non solo: anche a tutta la cultura orale portatrice di storie. Il parco si estende per due ettari tra uliveti e boschi di sughere e idealmente si allarga in tutto il territorio di Sàdali attraverso le "Stazioni Dormienti", risvegliate man mano dagli scrittori e dagli artisti durante gli eventi che l'associazione organizza. Hanno bisogno di aiuto.
Visualizza