Dovunque si bruciano i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini.Heinrich Heine
Éntula

Notizie



Neve su Buenos Aires, non dimenticare Videla

etern2E' un giorno qualsiasi in un sobborgo di Buenos Aires. Improvvisamente, comincia a nevicare. Una nevicata strana, che uccide le persone come mosche. Quattro amici, dopo una banale partita a carte, si ritrovano ad affrontare le prime avvisaglie dell’invasione, Polsky è un pensionato, Lucas Herbert, un impiegato di banca, Favalli, un professore di fisica e Juan Salvo, l’Eternauta, appunto, fabbrica trasformatori industriali.
Visualizza

Shakespeare scriveva per soldi

Balzac ha scritto oltre 90 opere, ed è morto in povertà, a soli 51 anni. Paolo Giordano, con un solo libro, “La solitudine dei numeri primi”, si è sistemato tutta la vita. Il mondo, a volte, fa veramente schifo (Giordano non me ne voglia, è solo un esempio). All’epoca di Balzac non c’era la Mondadori, mi hanno fatto notare. Per contro, al tempo della Mondadori, non c’era Balzac. Ma nemmeno Zola, o Proust, per dire. Non che nel nostro tempo non ci siano straordinari scrittori, ovviamente. Tuttavia, oltre al talento spropositato di certi autori contemporanei, c’è da chiedersi quanto, effettivamente, una casa editrice contribuisca alla diffusione di un’opera, per il solo fatto che questa meriti di essere letta (Paolo, ti giuro che non ce l’ho con te). Il discorso verterebbe sul fatto che le case editrici sono aziende e, in quanto tali hanno il (sacrosanto) diritto di guadagnare soldi attraverso il prodotto che vendono, ovvero il libro. Ma fino a quanto può spingersi una casa editrice pur di vendere?
Visualizza

Scatti rubati al Salone del libro di Torino

In tanto rumore e confusione è difficile offrirvi una diretta streaming per gli eventi maggiori, ma intanto godetevi questa piccola gallery: per aprirla basta cliccare sulla foto in basso.
 
Visualizza

*.bachis: Il meraviglioso mondo dei DRM (2)

Prima di continuare il discorso iniziato un mese fa, devo ai dieci lettori di questa rubrica una rettifica. Avevo detto che nessuno aveva ancora inventato uno spazzolino da denti bluetooth, e invece non è vero. Esiste sul serio, costa 49.99$ ma le testine di ricambio le dovete comprare a parte. A cosa serve? Grazie a una applicazione dedicata (iOs e Android) potrete postare su Facebook e Twitter le statistiche sulle vostre abluzioni orali, quante volte vi siete lavati i denti, quanto tempo ci siete rimasti e l’effettiva qualità della pulizia grazie all’accelerometro incorporato nel manico. Rimarrete in brevissimo tempo senza amici e/o follower, ma sarete dei veri nerd.

Visualizza

USBook, scrittura creativa e collettiva a Cagliari


Prendi la chiavetta. Continua il racconto. Aspetta il finale.
Ecco la filosofia di USBook.
Che cos'è USBook?
Si tratta di un progetto targato Whataboutsardinia, un esperimento di scrittura creativa e collettiva a Cagliari.
L’iniziativa prevede l’installazione di tre chiavi USB in tre luoghi significativi per la cultura e la diffusione della letteratura e della scrittura creativa: Circolo Babel, Libreria Mieleamaro, Libreria Piazza Repubblica Libri.

Visualizza

Gianni be good: La voglia di cambiare che non deve mai mancare  

alessiolongoniGiusto perché non si dica che lascio le cose a metà, o a tre quarti, ma soprattutto perché migliaia di persone che hanno letto il B Gud di aprile da qualche tempo mi torturano con domande tipo “allora, com’è andata?”, “beh, cos’è successo?”, “racconta, che è stato?”, mi corre l’obbligo di segnalare che, al termine del Tour primaverile dello zio Bob, il mio punteggio finale sul sito del Neverendingpool è stato di 385. Punteggio che purtroppo mi ha visto relegato al 461esimo posto nella classifica generale.
Per quei pochi che non sanno di cosa stia parlando, a piè di post ci sono tutti i link dedicati a. Cliccate e ne saprete di più.
Visualizza

Appuntamenti imperdibili: Gianni Garrucciu e Renzo Arbore a piede lìberos

Locandina GARRUCCIULa nuova frontiera delle presentazioni di libri: l'autore e il protagonista del libro insieme! Oggi e domani, Renzo Arbore sarà insieme a Gianni Garrucci, autore della sua biografia. E quando vi ricapita?
Visualizza

Stanlio e Logli: Pigro! (Un ricordo di Ivan Graziani)

Ivan GrazianiGli dissi: “Ivan, ma Agnese esisteva davvero?”
Fece quel sorrisetto sghembo che è stato immortalato un sacco di volte, anche in copertine di LP, quando ancora si chiamavano così.

Visualizza

Appuntamenti imperdibili: Emiliano Gucci a piede lìberos

Locandina GUCCI«Sento Nel vento come un romanzo che parla di sport ma che racconta una sfida ancora più dura, più nobile, che credo possa riguardare anche chi non ama l’atletica. Scrivendolo ho corso insieme al mio centometrista imbattendomi nel cosiddetto sistema, che non si accontenta più di controllare corpi e intelligenze ma intende nutrirsi delle nostre anime; ho affrontato il passato, vero o illusorio che sia, e così i nodi irrisolti, i dubbi e le colpe, quelle zone che possono restare in ombra o che spesso ci raccontiamo sotto una luce di comodo, per la paura di guardare oltre.»
Visualizza

Life on Mars(ullo): Le Olimpiadi dei libri

olimpiadi_libriIeri mentre facevo una gara di corsa (sentitevi liberi di cambiare il verbo “fare” con “guardare”) mi è balenata in testa un’idea: ma perché per i libri ci sono i premi letterari e non un’Olimpiade? Be’, a me l’Olimpiade piace perché è democratica, aperta a tutti, pulsante di signorilità. I premi letterari (specie quelli importanti, salottieri) no.

Visualizza