Dovunque si bruciano i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini.Heinrich Heine
Éntula

Codice Etico

169729479676005037_vtfaGnhF_fFacciamo un patto di solidarietà

L'associazione Lìberos, che ha come scopo primario l'incentivazione della lettura sul territorio sardo, nasce per riconoscere e proteggere le relazioni naturali che esistono già tra chi, per mestiere, passione o incarico istituzionale, si occupa di fare azione culturale intorno al libro.
 
Si rivolge pertanto agli autori, agli editori, ai librai, ai bibliotecari, alle associazioni, ai festival, ai professionisti e a tutti gli attori che promuovono attività culturali direttamente o indirettamente legate alla lettura. Per essi ha l'ambizione di rappresentare un prezioso e gratuito strumento di rete, in particolare per i più indeboliti dagli indirizzi di mercato e dalle politiche dei tagli ai fondi pubblici per la cultura.
 
L'associazione Lìberos opera quindi sul territorio sardo attraverso la forza di un patto di solidarietà tra gli operatori del circuito. Questa solidarietà è fatta di comportamenti attivi definiti da un codice etico. I mediatori culturali professionali, no profit o istituzionali che vogliono aderire alla comunità di Lìberos si impegnano a condivirne lo spirito e a offrire ai lettori sardi esperienze dove la qualità dell'offerta culturale non sia mai separata dal rispetto delle relazioni di rete.
 

Cosa significa per gli operatori?

I LIBRAI aderenti a Lìberos beneficiano di condizioni di vantaggio economico da parte degli editori, di forti tutele preferenziali da parte degli autori e di tutta la potenzialità di una comunità di lettori che hanno scelto preferenzialmente gli aderenti al circuito e cercano con frequenza giornaliera informazioni sulla loro attività culturale. Sotto la protezione di un marchio solidale collettivo, il libraio si presenta alla clientela con un valore aggiunto riconoscibile ed evidente. In cambio di questi vantaggi il libraio aderente si impegna a non mettere in atto azioni di concorrenza sleale, ovvero comportamenti commerciali che mirino, pur non violando formalmente la legge Levi sul prezzo del libro, ad aggirarne in tutto o in parte lo spirito costruttivo. Quando è un editore a mettere in atto comportamenti riconducibili alla natura sopra esposta, il libraio si impegna a concordare una linea d'azione comune con gli altri librai del circuito Lìberos; diversamente uscirà dal circuito. Il libraio aderente si impegna inoltre a offrire spazi di visibilità preferenziali alle produzioni editoriali aderenti al circuito, con particolare riguardo a quelle locali. Il libraio aderente non organizza presentazioni di libri pubblicati da editori a pagamento o a doppio binario, fatte salve le eccezioni specificate (1). Se nel proprio esercizio sceglie comunque di esporre testi autoprodotti dagli autori o stampati attraverso i circuiti dell'editoria a pagamento, si impegna a segnalarne la natura con apposita evidenza, a vantaggio della consapevolezza del lettore e della trasparenza dell'offerta editoriale.
 
Gli AUTORI che aderiscono a Lìberos godono sul territorio sardo di particolari condizioni di visibilità per la propria attività letteraria, in particolare se esordienti, e beneficiano – sia in termini di immagine che pratici – dell'appartenenza a un circuito pubblicamente riconoscibile e solidalmente connotato. Gli autori aderenti al circuito si impegnano a garantire agli operatori associati (librai, bibliotecari, associazioni, festival) condizioni di esclusiva o di anteprima sulla propria attività professionale di promozione. In caso di partecipazione a eventi organizzati da soggetti non commerciali esterni alla struttura del circuito – rassegne, istituzioni, scuole – gli autori si impegnano a chiedere come condizione della propria presenza il fatto che la disponibilità delle proprie opere sia comunque garantita da un libraio del circuito. Gli autori si rendono inoltre disponibili al supporto solidale – commisurato alla sensibilità e al gusto di ciascuno – di autori esordienti aderenti al circuito, attraverso azioni di visibilità previamente concordate e il sostegno di progetti editoriali che promuovano i giovani talenti. Lìberos esclude in qualunque forma, anche per mezzo dei suoi autori aderenti, la promozione dell'editoria a pagamento e del self publishing e degli autori che vi fanno ricorso.
 
Gli EDITORI SARDI che aderiscono a Lìberos beneficiano di particolari condizioni di visibilità per la propria produzione presso gli operatori associati (librai, bibliotecari, festival, associazioni). Se investono in scritture giovani di qualità, godono di un significativo supporto promozionale da parte degli autori aderenti. La presenza nella comunità virtuale di Liberos.it offre alle piccole realtà editoriali una piazza pubblica molto più ampia dei confini della loro normale capacità promozionale. In cambio di questi benefici, gli editori sardi che si associano al circuito si impegnano a offrire condizioni di speciale vantaggio economico ai librai associati. Gli editori sardi aderenti a Lìberos si impegnano inoltre a garantire agli operatori associati (librai, bibliotecari, festival, associazioni) condizioni di esclusiva o di anteprima sui passaggi più significativi della propria attività editoriale. Lìberos non accetta l'adesione di editori che chiedano agli autori di contribuire in qualunque forma economica alla produzione delle loro opere, fatte salve le eccezioni specificate (1).
 
Gli EDITORI NON SARDI che aderiscono al circuito hanno il vantaggio di poter raggiungere in forma diretta con la propria comunicazione editoriale le migliaia di lettori sardi iscritti al portale Lìberos.it. Inoltre gli editori non sardi beneficiano sul territorio di tutte le potenzialità di rete (spazi, competenze e relazioni) che il circuito può offrire ai suoi associati. In questo modo hanno la possibilità di ottimizzare la visibilità locale dei propri autori sia con tour di presentazione appositamente concordati con gli operatori locali aderenti, sia attraverso specifiche attività di promozione del marchio editoriale. In cambio di questi vantaggi gli editori non sardi si impegnano a garantire condizioni di esclusiva o di anteprima delle proprie novità editoriali sul territorio sardo e si impegnano a studiare con gli associati delle proposte di vantaggio economico specifiche e proporzionate. Lìberos non accetta l'adesione di editori non sardi che chiedano agli autori di contribuire in qualunque forma economica alla produzione delle loro opere, fatte salve le eccezioni specificate (1).
 
Le BIBLIOTECHE aderenti a Lìberos beneficiano del supporto gratuito di competenze e relazioni con gli autori offerto dagli altri operatori di filiera, in particolare i librai, con cui possono accordarsi per l'organizzazione di attività di presentazione testi e promozione della lettura legate al proprio specifico. Attraverso il portale Lìberos.it i bibliotecari hanno l'opportunità di far conoscere le attività della loro biblioteca a un pubblico di lettori effettivi e potenziali molto più vasto di quello attualmente raggiunto con i canali di comunicazione istituzionali. In cambio di questi vantaggi la biblioteca aderente - in fase di fornitura annuale dei libri - si impegna a tenere conto del valore aggiunto rappresentato dalla professionalità degli operatori del circuito, privilegiando il rapporto economico con essi rispetto a quei soggetti di mercato che con i propri comportamenti commerciali mirino ad aggirare la lettera o lo spirito della Legge Levi. La biblioteca che aderisce si impegna inoltre a porre un'attenzione particolare verso degli editori locali aderenti al circuito, e rinuncia alla promozione di libri pubblicati da editori a pagamento o a doppio binario, fatte salve le eccezioni elencate (1).
 
Le AGENZIE LETTERARIE per aderire a Lìberos devono:

  • avere la sede legale in Sardegna o, in alternativa,
  • avere sotto tutela almeno un autore sardo o, in alternativa,
  • avere sotto tutela almeno un autore edito da un editore sardo.

Lìberos offre alle agenzie l'opportunità di far conoscere nella rete degli operatori associati la propria (ancora poco compresa) attività di promozione della scrittura. Le agenzie letterarie possono concorrere a promuovere i propri servizi e/o l'attività editoriale dei propri tutelati in una community vasta per numero di aderenti e specifica per interessi e dislocazione territoriale. In cambio di questo vantaggio le agenzie letterarie si impegnano ad offrire agli autori sardi under 30 condizioni economiche di privilegio sull'erogazione dei propri servizi editoriali e a non trattare in nessuna forma mediazioni professionali con gli editori a pagamento.
 
FESTIVAL e le ASSOCIAZIONI CULTURALI che aderiscono a Lìberos beneficiano della visibilità offerta dalla comunità dei lettori sardi: le informazioni delle loro attività raggiungono un numero di persone molto più elevato che con qualunque medium tradizionale. In cambio si impegnano a garantire loro un'offerta culturale rispettosa delle relazioni di filiera, scegliendo librai locali per la fornitura dei testi in vendita negli eventi ed evitando la promozione di libri pubblicati da editori a pagamento o a doppio binario, fatte salve le eccezioni specificate.
 
(1) Eccezioni per l'editoria a pagamento
 
L'editore è un imprenditore che investe sulla scrittura dell'autore e offre al lettore la garanzia di un prodotto letterario editorialmente compiuto. Per questo motivo Lìberos non considera etica la produzione e promozione di testi realizzati con il contributo dell'autore, sia in forma diretta tramite il pagamento di una somma che in forma indiretta tramite la promessa dell'acquisto di copie o la cessione dei diritti di sfruttamento dell'opera. Gli editori a pagamento non possono iscriversi a Lìberos, né possono farlo i loro autori. La narrativa a pagamento è sempre esclusa dalle attività di promozione degli associati al circuito, qualunque sia la loro natura.

Le eccezioni a questa norma riguardano la promozione nel circuito, ma non l'adesione degli autori a Liberos, e sono:

  • Libri fotografici di pregio realizzati con il contributo dell'autore o di uno sponsor.
  • Libri di interesse locale finanziati da istituzioni o privati, compreso l'autore.
  • Testi saggistici o specialistici e atti di convegni di studio.
  • Libri in lingua sarda, compresi quelli illustrati.

 
Se condividi e sottoscrivi questo codice etico puoi aderire a Lìberos
 

Voglio aderire